I consigli per un CV perfetto

Dopo anni di studio, fatica e sudore versato sui banchi di scuola, arriva finalmente il momento di trovare lavoro. Ma come trovare l’impiego dei sogni quando non si ha esperienza?

Avere un curriculum eccellente è sicuramente il modo migliore per spiccare sugli altri. Segui i nostri consigli per scrivere il CV perfetto e inizia la tua ricerca.

Layout

Avere un layout differente dal solito, noioso Europass potrebbe aiutarti a risaltare, ma non esagerare: evita di usare troppi colori, immagini e formattazioni poco chiare. Un CV non deve essere bello, ma chiaro e semplice da leggere!

Introduzione

Sei in grado di descriverti con una sola frase? Sfrutta il primo paragrafo del tuo CV per presentarti brevemente.

Se sei in cerca di ispirazione, prova a vedere come i grandi si descrivono su Linkedin. Bill Gates, ad esempio, si definisce “Co-presidente della Bill &Melinda Gates Foundation. Co-fondatore della Microsoft. Avido lettore. Appassionato viaggiatore. Blogger dinamico.”: un eccellente riassunto dei suoi ruoli professionali, ma anche dei suoi hobby e della sua personalità.

È importante specificare anche quali sono le tue disponibilità, e se sei disponibile a lavorare part time e/o nei week-end: anche se non verrai assunto subito, il datore di lavoro potrebbe ripescare il tuo curriculum in futuro se avrà bisogno di ulteriori dipendenti.

Foto

Evita i selfie fatti con il cellulare: la foto sul tuo curriculum deve avere uno sfondo neutro e rappresentarti in maniera professionale. Indossa la tua camicia migliore e sfodera un bel sorriso!

Contatti

È importante aggiungere tra i tuoi contatti mail, contatto Skype e profilo Linkedin, se ne hai uno: dimostrerai di essere una persona all’avanguardia e che sa utilizzare i computer. Assicurati però che i tuoi contatti sembrino professionali: la tua mail deve essere un account gmail con il tuo nome e cognome, non l’imbarazzante profilo Yahoo con il tuo nickname che hai creato al liceo.

Continua a utilizzare DarkLord666@yahoo.com solo per chattare con gli amici, ok?

Profili social

È ormai norma per i datori di lavoro andare a spiare i profili dei candidati che sembrano più promettenti. Assicura che il tuo profilo Facebook sia visibile solo agli amici, e nascondi dal tuo album pubblico le imbarazzanti foto del tuo ultimo ultimo week-end. Sii professionale!

Educazione

Al tuo datore di lavoro non interessa sapere che scuola elementare hai frequentato! Nel campo “istruzione” scrivi solo i tuoi successi più recenti: ti è concesso indicare il liceo solo se non hai un titolo di studio superiore. Ricordati anche di segnalare tutti gli eventuali corsi di formazione aggiuntivi che hai frequentato, e di segnalare con chiarezza le competenze che hai acquisito.

Liste

Quando devi indicare capacità, competenze e mansioni svolte nei lavori precedenti, meglio una lista con dei bullet points anziché un blocco di testo. Non esagerare col numero di elementi, però! Mai più di tre o quattro.

Focus

Crea curriculum personalizzati in base al tipo di lavoro a cui punti, evitando di inserire esperienze e competenze che non sono pertinenti a quel campo. Se cerchi un lavoro da barista, insomma, evita di inserire le tue esperienze come muratore fatte nei mesi estivi.

Lingue e computer

Non dimenticare di indicare le lingue che conosci e le tue competenze informatiche! L’Italia è uno dei paesi con l’età media più alta al mondo, e per molti lavoratori di mezz’età, anche mandare una mail in inglese può rivelarsi un’impresa. Sottolinea queste tue doti e diventerai subito un elemento prezioso.

Hobby

Evita di dedicare un paragrafo agli hobby, a meno che non si rivelino strettamente collegati al tuo lavoro e alle tue capacità. Se fai parte di un team sportivo, ad esempio, potresti empatizzare la tua epserienza nel lavoro di squadra ottenuta grazie al tuo hobby.

Lunghezza

Un datore di lavoro riceve ogni giorno decine e decine di CV: idealmente, il tuo non dovrebbe essere più lungo di una pagina stampata fronte e retro.

Errori

Hai finito di scrivere il tuo curriculum? Rileggilo.

L’hai già riletto? Rileggilo di nuovo. E fallo leggere anche ai coinquilini, alla tua mamma e al cane. Assicurati che la tua grammatica sia perfetta, e che non ci siano errori di ortografia o punteggiatura: un italiano poco convincente farà finire il tuo CV nel cestino.

Hai finito di rileggere il CV? Allora inizia a cercare lavoro! Siamo certi che grazie alle tue doti e alla tua intraprendenza non ti sarà difficile trovare l’impiego che fa per te.

Lascia il tuo messaggio

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Asei school srl
C.so Unione Sovietica, 113 - 10134 Torino
P.IVA IT11124810018 Informativa sulla privacy

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Informazioni aggiuntive

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi